Due giorni a Sestri Levante

Sarò breve, anzi, brevissimo. Lascerò parlare le poche foto che abbiamo fatto, perchè l’ambiente della riviera ligure è spettacolare!

Purtroppo lo stesso discorso non vale per i sentieri che, almeno per quelli che abbiamo percorso (cani sant’anna, mimose, cà gianca, capenardo, api, u turiun) giacciono in uno stato di abbandono quasi totale. Al punto da fermarci spesso per sistemare il poco che riuscivamo: alberi caduti, pietre smosse e rami di troppo.

E’ triste trovare sentieri così rinomati e conosciuti abbandonati a se stessi, anche perchè dalla segnaletica e da quello che ci è stato raccontato qui l’amministrazione è interessata a sviluppare una rete sentieristica per mtb. Tanti infatti i cartelloni riassuntivi dei trails e della zona posti dal comune e dalla regione, ben fatti e comprensibili.

Perchè allora lasciare tutto così?

Punto positivo è che i ragazzi di Break Bike sono riusciti a creare un piccolo pump track, immerso in un parco cittadino davvero bello, dove merita passare e fare qualche giro a fine giornata!

Qua sotto le foto!

a presto

Matteo

 

1 commento su “Due giorni a Sestri Levante”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *